A tutti i componenti del Consiglio Direttivo.

Roma, 9 Maggio 2014

Cari amici,

certamente saprete del disastro che ha colpito la città di Senigallia a causa dello tzunami del fiume Misa.

Case, spiagge, stabilimenti balneari, attività commerciali di ogni genere, tutta la città in ginocchio. Ed è una corsa contro il tempo quella che i nostri colleghi del posto hanno improvvisamente iniziato per tentare di salvare la stagione 2014.

Tra coloro Che Sono stati maggiormente colpiti c'è anche il nostro apprezzatissimo Dirigente nazionale e Presidente SIB Marche, Enzo Monachesi, che ha accusato pesanti danni alla propria casa e che, insieme agli altri operatori balneari del posto, ha assistito all'onda d'urto che è arrivata in spiaggia e devastato quegli stabilimenti che avevano già montato e cabine creando gravi danni anche alle piattaforme fisse che debbono essere rimosse e ricostruite.

Stando ai fatti, sarà difficile che Per giugno gli stabilimenti balneari di Senigallia possano essere rimessi a posto ed a disposizione dei turisti ma Monachesi ed i suoi concittadini sono uomini forti ed allora è doveroso da parte nostra garantirgli tutto l'aiuto possibile affinché quello che oggi appare come una ci -mera possa invece trasformarsi in un obiettivo raggiunto.

Per questo, invito tutti i balneari italiani ad esprimere il loro messaggio di solidarietà ai colleghi marchigiani attraverso un contributo economico che potranno versare utilizzando 'i seguente corto corrente postale o bonifico bancario:

CONTO CORRENTE POSTALE 44769008 intestato a Sindacato Italiano Balneari

BONIFICO BANCARIO IBAN IT14X08327O3247000000047534 CREDITO COOPERATIVO DI ROMA intestato al Sindacato Italiano Balneari.

113 la certezza che anche in questa occasione sapremo esprimere il messaggio di amicizia e di collaborazione che da sempre anima il nostro Sindacato.

Vi invito quindi a scrivere nella causale di versamento "DA PARTE DEL SIB DI .............." cosi che i nostri colleghi possano davvero registrare che i Sindacato Italiano Balneari non lasca ma nessuno a Combattere da solo per la sopravvivenza.

Restando a disposizione di chiunque abbia bisogno di ulteriori informazioni, porgiamo i nostri migliori saluti.

IL PRESIDENTE

Riccardo Borgo

2. AI COMPONENTI DELLA GIUNTA DI PRESIDENZA
AI RAPPRESENTANTI REGIONALI

   

Roma 12 giugno 2012

Cari amici, nell'ultima riunione di Giunta abbiamo velocemente accennato ad un programma di manifestazioni da attuare durante l'estate senza però trarne le conclusioni. Mi sembra che siamo tutti d’accordo nel definire una serie di iniziative in crescendo, tali da dimostrare la nostra contrarietà assoluta alle procedure di rinnovo delle concessioni con evidenza pubblica. Poiché devo contattare gli altri presidenti per definire una programmazione, sono a fare la seguente proposta che mi pare la sintesi, più o meno puntuale, dei vari pareri/opinioni che ci sono sin qui sono pervenuti. Mi pare fondamentale che quanto andremo a proporre trovi poi effettivo riscontro nell'azione dei colleghi. Si potrà ottenere un buon ritorno mediatico solo se ci sarà una totale (o almeno fortissima) adesione. Un insuccesso ci danneggerebbe non poco. 1. Sulla scorta del buon esito riscontrato lo scorso anno in Versilia, la giornata del tuffo in mare. Credo che un buon risultato lo si possa ottenere in situazioni in cui ci sia continuità di stabilimenti balneari. Una proposta potrebbe essere quella di organizzarne uno per ogni regione individuando la/le località che più si prestano. 2. Ritengo utile proporre alle nostre associazioni regionali l’acquisto di una pagina sui giornali a prevalente diffusione regionale per pubblicare un comunicato di protesta contro la confisca delle nostre aziende.

3. A TUTTI I RESPONSABILI REGIONALI

Roma 8 giugno 2012
Prot. n. 187
L’Assemblea Ordinaria del Sindacato Italiano Balneari è convocata in prima seduta alle ore 5,0 del giorno 26 giugno 2012 ed in seconda seduta alle ore 11,30 della stessa giornata in Roma - presso il Grand Hotel Gianicolo, Viale delle Mura Gianicolensi n. 107, Tel. 06 58333405 - per esaminare il seguente
ORDINE DEL GIORNO
1) Ratifica bilanci consuntivo 2011 e preventivo 2012 ;
2) Evoluzione problematiche sulla riforma della normativa di regolamentazione delle concessioni demaniali ;
3) Varie ed eventuali.
Si ricorda che - così come disposto dal penultimo comma, dell’art. 12, dello Statuto vigente del SIB - la presente convocazione è stata inviata per telegramma ai responsabili regionali affinché ne diano notizia e coinvolgano nei lavori dell’Assemblea tutti i concessionari balneari della propria regione.
Si comunica che, come disposto dal vigente Statuto, tutta la documentazione contabile è a disposizione dei soci presso la sede centrale del Sindacato sita in Roma, Piazza G. G. Belli n. 2 .
Si auspica che l’importanza degli argomenti in esame e delle decisioni da assumere in ordine alla nuova normativa di regolamentazione delle concessioni, convincano tutti i Sigg. Dirigenti in indirizzo ad assicurare la loro presenza e quella del loro gruppo regionale ai lavori della convocanda Assemblea.
Cordiali saluti.
IL PRESIDENTE
Riccardo Borgo

4. LETTERA A ON. MOAVERO E ON. GNUDI

Roma 15 giugno 2012
On. Enzo Moavero Milanesi
Ministro Affari Europei
Piazza Nicosia, 20
00186 ROMA
On. Ministro Affari Regionali
Dott. Piero Gnudi
Via della Ferratella in Laterano, 51
00184 ROMA
Onorevoli Ministri,
In questi ultimi giorni sono comparse sulla stampa, e non solo, indiscrezioni circa la prossima presentazione al Consiglio dei Ministri di una proposta di decreto legislativo in attuazione dell'art. 11, comma secondo, della legge 217/2011.
Le scriventi associazioni confidano e chiedono che, in conformità a quanto concordato il 23 febbraio scorso, un provvedimento di così vitale importanza per il futuro delle nostre imprese e del turismo balneare italiano, venga preventivamente discusso e condiviso al tavolo tecnico in quella stessa riunione istituito.
A tal proposito dobbiamo constatare che, a distanza di diversi mesi, questo tavolo tecnico di approfondimento della complessa problematica relativa alla gestione del demanio marittimo e specificamente delle modalità di rilascio e rinnovo delle concessioni demaniali, non solo non è mai stato convocato ma, addirittura, non si hanno notizie di alcun passo, né formale né informale, del Ministro Moavero Milanesi presso le Autorità comunitarie per un approfondimento circa una possibile deroga, o analogo provvedimento alla cd Direttiva Bolkestein, come pure era stato dallo stesso anticipato e assicurato nel corso dell’incontro dianzi citato.
Ribadiamo pertanto l’assoluta necessità che si convochi quanto prima un incontro, rappresentando lo stato di grave preoccupazione e frustrazione, non certo di arrendevolezza, che le continue e più diverse indiscrezioni creano nei nostri associati, aumentando quel senso di precarietà ed incertezza, se non di vera paura che, sommato alle generali difficoltà economiche ed
2
all’avvio sicuramente negativo della stagione in corso, rischia davvero di rendere l’ estate 2012 tra le peggiori di questi ultimi decenni.
Siamo fiduciosi che questa ragionevole richiesta (del resto analoga a quella dell’ANCI, dell’UPI e, da ultimo e a conferma di precedenti prese di posizione, della Commissione turismo delle Regioni del 12 giugno 2012) verrà accolta anche al fine di evitare che l’auspicabile serenità delle vacanze estive venga turbata o sostituita da manifestazioni di protesta che potrebbero anche arrivare alla totale e generalizzata sospensione dei servizi di spiaggia da parte di tutte le imprese balneari italiane con comprensibili drammatiche conseguenze economiche e sociali.
Restando in attesa di un cortese cenno di riscontro, si porgono deferenti ossequi.
FIBA ASSOBALNEARI COORDINAMENTO SIB
CONFESERCENTI CONFINDUSTRIA CNA BALNEATORI C ONFCOMMERCIO
Vincenzo Lardinelli Fabrizio Licordari Cristiano Tomei Riccardo Borgo